Dopo il campo autorizzato, demolito nel 2018, i rom ci riprovano a Beinasco: nasce un piccolo campo nomadi abusivo nella zona tra il cavalcavia della tangenziale e Borgaretto (strada Rotta Palmero), dove in passato i carabinieri erano già intervenuti per il sequestro di un prefabbricato costruito abusivamente.

Il problema è che in queste situazioni i tempi necessari alle procedure per raggiungere l’abbattimento di strutture del genere non sono mai brevi, e questo ha favorito l’insediarsi nella zona di alcune roulotte e piccoli container: si sono raggiunti insomma nel piccolo campo la ventina di abitanti, minorenni e non. Ora, ovviamente, si corre il rischio che questo numero cresca.

Dopo la violazione dei sigilli della casa sequestrata, con conseguente denuncia a tre persone, il ritrovamento nella zona di alcuni tombini di ghisa del Comune di Torino e numerosi blitz da parte dei militari dell’Arma, c’è la speranza che si accelerino i tempi necessari alla demolizione della casa e dello sgombero del luogo, dopo che già nel 2019 c’era stato il tentativo da parte di un paio di persone di costruire abusivamente nella zona (foto d'archivio).

Galleria fotografica

Articoli correlati