Si chiamava Roberto Mottura, aveva 50 anni, architetto sposato con un figlio. E' la vittima dell'omicidio di Piossasco avvenuto alle prime luci dell'alba di oggi, mercoledi 9 giugno 2021. In corso sopralluogo e rilievi tecnico scientifici da parte dei carabinieri del nucleo investigativo di Torino.

Da una prima ricostruzione dell'accaduto, sembrerebbe che i malviventi fossero almeno due. Si sarebbero introdotti all'interno dell'abitazione dopo aver rotto un'anta di una finestra collocata a 2 metri di altezza dalla strada. Sorpresi subito dal proprietario dentro casa, non dovrebbero essere riusciti a rubare nulla. 

Per guadagnare la fuga dalla medesima finestra di accesso, uno di loro ha esploso un solo colpo di pistola di piccolo calibro, che ha colpito il proprietario di casa al basso addome. E' probabile che l'uomo avesse cercato di bloccarli. Inutili tutti i soccorsi. Quando il personale medico ha raggiunto l'abitazione di Piossasco in via Campetto il cuore dell'architetto aveva già smesso di battere.

Galleria fotografica

Articoli correlati